Vi faccio partecipi della visita pastorale che il nostro Vescovo sta vivendo qui a Neuquen tra i nostri confratelli casalesi.
Siamo arrivati lunedi' a Buenos Aires dove ci ha accolto suor Severina Padoin. Abbiamo visitato velocemente la sua scuola e la casa salesiana dove è stato possibile rifocillarci prima di ripartire per l’aeroporto per i voli interni. Al nostro arrivo a Neuquen c’erano don Italo, Mariuccia, don Graziano, il vescovo mons. Marcelo Melani e alcuni collaboratori della parrocchia di don italo. La nostra visita è iniziata il giorno successivo (martedì) nella parrocchia di don Graziano e il pranzo ci è stato offerto dalle suore Elisabettine di Centenario. Il pomeriggio è stato dedicato alla visita della parrocchia di don Italo e Mariuccia e alla conoscenza dei volontari che operano al progetto del programma Nazaret, del progetto Belem, la Scuola della Vita e la cooperativa Nuovi orizzonti.
I giorni successivi sono serviti per lo spostamento alla volta di Aluminè che dista a 400 km per incontrare don Valerio. Aluminè è una bellissima e verdeggiante località dove don Valerio opera da quarant’anni aiutando la gente mapuche, ora con una scuola agricola e l’internato. In questo modo si dà la possibilità a tanti ragazzi che vivono sparsi sulla montagna di studiare e accrescere le loro conoscenze agricole. Ovviamente non dobbiamo pensare a parrocchie come le nostre, la parrocchia di don Valerio copre un’estensione territoriale come la provincia di Alessandria.
Sabato e domenica tornati a Neuquen abbaimo celebrato la santa Messa nel Carmelo di Neuquen e a Centenario e nella parrocchioa di don Italo con pranzo e cena comunitari. Lunedì 25 si parte per Vila Langostura per incontrare don Ettore. Gli spostamenti sono stancanti, ma è bello essere qui in mezzo ai nostri fratelli sacerdoti diocesani e conoscere da vicino la realtà in cui operano da anni spesso nel silenzio.

don Giorgio Bertola

(da "La Vita Casalese" di giovedì 28 gennaio 2010)