Nel vangelo di oggi c’è l’omelia più bella che sia mai stata pronunciata, quando Cristo, chiudendo il libro, dice: “Oggi si è compiuta questa Scrittura che voi avete ascoltato”. Qeusto è il significato dell’omelia: dire che la parola di DIo non è una lettura dei tempi passati, ma parola viva, spirito che si sta compiendi qui, oggi. Da qui nasce lo sforzo di applicare il messaggio eterno di Dio alle circostanze concrete della gente. Quindi il Vangelo e Gesù Cristo non sono due cose distinte e separate. Il vangelo non è una biografia di Cristo. Per San Paolo, il vangelo è la forza vivente di Dio. Leggere il vangelo non è come leggere un libro qualsiasi, ma è un riempirsi di fede e lasciare che Gesù Cristo, rivelazione del Padre, viva in noi.