Il Centro Missionario Diocesano di Casale Monferrato guidato da don Giorgio Bertola ha organizzato per domenica 27 giugno, congiuntamente con la Consulta Missionaria Diocesana e all’Associazione Verso l’Alto, la seconda edizione della “Staffetta della Solidarietà” che si snoderà da Casale Monferrato fino al Santuario di Crea.
La Staffetta, pensata al fine di raccogliere proventi da devolvere a favore dei progetti dell’Ufficio Missionario Diocesano di Casale Monferrato, partirà alle ore 8 dalla Parrocchia del Cuore Immacolato di Maria - Porta Milano, passando per i Santuari Mariani di Madonna dell'Argine (Bozzole), Santuario Madonna del Pozzo (S.Salvatore), Madonna dei Monti (Grazzano), Madonna delle Grazie (Moncalvo) arrivando fino al Santuario di Crea.
Simbolicamente il Centro Missionario Diocesano vuole – come già successo lo scorso anno - che in quel giorno la Staffetta parta dal Neuquen per toccare Quivilla (Perù), Jarudore (Brasile) per spostarsi poi nel continente africano passando per Sokpontà, Dassa-Zoume, Abomey, Cotonou e Cana in Benin e finire in Tanzania: sono questi infatti i progetti di Pastorale Missionaria proposti e seguiti dalla Diocesi di Casale Monferrato.

Neuquen (Argentina). Da molti anni quattro missioni della Diocesi di Neuquen vivono e prestano il loro servizio sacerdotale: don Graziano Cavalli a Centenario, don Ettore Galbiati a Neuquen, don Valerio Garlando ad Aluminé e don Italo Varvello a Neuquen. Sono tutti sacerdoti fidei donum della nostra Diocesi e costituiscono ormai da molti anni un punto di riferimento per la Diocesi di Neuquen (aiuto ai poveri con varie forme di assistenza, compresa quella di una mensa, apostolato tra gli Indios Mapuche, attività della pastorale parrocchiale).
I destinatari dei progetti di adozione a distanza sono famiglie con esigenze primarie e sostegno scolastico tramite il sostegno dell’adozione a distanza, pastorale parrocchiale, carità, sostegno scolastico, apostolato tra gli Indios Mapuche.

Quivilla (Perù). Nella missione di Quivilla, un villaggio a 3200 metri di altitudine (Diocesi di Huanuco), vive e presta il suo servizio sacerdotale don Danile Varoli, sacerdote fidei donum della nostra Diocesi. In questo paese agricolo, che dista 6 ore d’auto su strada sterrata dal capoluogo di Huànuco, don Daniele è il parroco di Nuestra Señora de las Mercedes.
E in questo mare di vette, la sua chiesa è un nucleo di aggregazione realmente capace di ridurre l’isolamento degli abitanti, oltre che unico centro di culto per chilometri di valli. Il servizio ai poveri di questi luoghi è il cuore della missione di don Daniele. E oggi dalla sua parrocchia passano anche progetti di formazione professionale per i più giovani.

Benin. Sostegno delle missioni delle Figlie di Nostra Signora di Lourdes (Istituto Mazzone) nella Repubblica del Benin (Africa)
- Sokpontà. Nella missione di Sokpontà, a 203 chilometri di distanza da Cotonou, lavorano da alcuni anni le suore dell’Istituto Mazzone (stazione Missionaria con Orfanatrofio per bambini in difficoltà, Dispensario Medico, Scuola Primaria, Convitto). Ora l'Onlus-Ong, formata da volontari laici, “l’Abbraccio” di Fubine, nata il 25 settembre 2004 come risposta conseguente all'elaborazione di un grave lutto che aveva colpito la comunità fubinese, sta costruendo un ospedale pediatrico per i poveri.
- Dassa-Zoume. Aspirandato, Casa di Accoglienza e aiuto al Santuario Mariale
- Abomey. Casa N.S. della Provvidenza Divina. Pastorale e Catachesi
- Cotonou. Casa di Accoglienza. Foyer Ste Thérèse de l'Enfant Jésus. Pastorale Parrocchiale
- Cana. Casa di Formazione, Noviziato N.S. di Lourdes

Jarudore (Brasile). Nella missione di Jarudore vive e presta il suo servizio sacerdotale don Marcello Casetta, che ha studiato nel nostro seminario, e si trova nella Diocesi di Guiratinga. Costituisce ormai da molti anni un punto di riferimento per la scuola, la salute e la carità per tantissime famiglie che abitano tutto intorno. L’area è una grande regione rurale in cui le condizioni di vita sono aggravate dalla difficoltà di avere regolarmente la corrente elettrica, l’acqua, la scuola e centri di salute. Inoltre la missione lavora da anni per la formazione educativa e professionale di giovani bisognosi in un contesto di povertà ma con impegno e costanza attraverso una scuola secondaria professionale gratuita, ma riconosciuta dallo stato Brasiliano.

Tanzania. Da sedici anni opera sr. Stefanella Zavattaro, suora missionaria della Consolata originaria della nostra Diocesi, che assiste spiritualmente gli ammalati dell’ospedale governativo di Iringa e i carcerati. L’aiuto è poi soprattutto pastorale accogliendo in casa, insieme alle consorelle, i bambini per il doposcuola e le ragazze madri affinché siano autosufficienti. Operano anche nell’ambito della catechesi, formazione dei laici e assistenza ai malati di Aids.

Da Moncalvo con partenza alle ore 15 tutti potranno affiancare gli staffettisti nella loro corsa arrivando insieme al Santuario di Crea dove alle ore 17 il rettore mons. Francesco Mancinelli officerà la Santa Messa.
L’animazione sul percorso e l’accoglienza al Santuario saranno proposte dai ragazzi degli Oratori della Diocesi.
Ad ogni partecipante che verserà la quota di iscrizione verrà regalata uno zaino con il logo del Centro Missionario.
Per la realizzazione di questo progetto sono stati fondamentali e necessari la collaborazione del CSVA, il patrocinio del Comune di Casale Monferrato nonché della Provincia di Alessandria e di Asti e il contributo della Buzzi Unicem.

Per informazioni e iscrizioni consultare il sito missiocasale.blogspot.com – email: cmdcasale@libero.it o rivolgersi direttamente ai numeri 333/3859432 oppure 0142/452219 (da martedì al venerdì dalle 9 alle 12)